Mare nei diorami – Prima Parte

USS Missouri - Diorama

USS Missouri in navigazione – Diorama

Il Mare nei Diorami. Molti appassionati di modellismo statico, in particolare di modellismo navale, non si accontentano di vedere il loro lavoro semplicemente poggiato su una semplice base con una targhetta.

Per questo motivo, avendo lo spazio necessario, sarebbe preferibile posizionare il proprio modello in usa situazione apparentemente dinamica, almeno dal punto di vista visivo. Si parla quindi di ricreare in un diorama la superfice dell’acqua in cui il nostro modello “sta navigando”. Come fare quindi a realizzare un diorama con il mare?

Laghetto in acqua sintetica - Diorama

Ci sono svariati modi per realizzare l’effetto del mare nei diorami e variano tra loro sia nel prezzo che nella difficoltà di realizzazione, nonché ovviamente nell’effetto visivo; il più interessante è certamente quello dell’acqua realizzata con resina trasparente a due componenti che una volta indurita darà un effetto strabiliante poiché avrà una consistenza pari al plexiglass permettendo di vedere anche il fondo dalla superfice o comunque “guardarci attraverso” in trasparenza come accade quando si guarda uno specchio d’acqua. Questo tipo di lavoro in genere è più adatto a diorami in cui la parte acquatica sia di piccole dimensioni o comunque con una superfice dell’acqua non molto increspata.

Corazzata in Mare - DioramaIn questo articolo tratteremo però un altro sistema per ricreare una superfice acquatica potremmo dire più “pittorica” e di certo non trasparente; in questo caso utilizzeremo come materiale di base dei fogli di polistirolo semplice o meglio ancora di polistirene a media densità. Entrambi questi materiali, molto simili tra loro ma differenti per consistenza e lavorabilità, possono essere facilmente reperibili nei negozi specializzati per il bricolage o per l’edilizia e sono alquanto economici. Considerato che il materiale di base si trova in commercio a fogli rettangolari di varie misure e spessore, questa tecnica si adatta molto per diorami che prevedono superfici acquee abbastanza estese se non addirittura che costituiscano l’intero diorama come potrebbe essere quello di una nave o una barca  in fase di navigazione in alto mare.

Innanzitutto dobbiamo decidere quanto grande debba essere il nostro diorama in modo da preparare la base; è bene tenere conto dello spazio disponibile ed il luogo ove verrà esposto il diorama. Una volta decise le misure prepareremo la base utilizzando qualsiasi materiale rigido abbiamo a disposizione, in genere legno; la base in legno dovrà essere il più possibile rigida e non deformabile in quanto eventuali flessioni della base principale potrebbero pregiudicare il lavoro anche molto tempo dopo la sua ultimazione. Uno dei materiali più economici che possa essere utilizzato a tale scopo è il compensato, possibilmente dello spessore minimo di 10mm in modo che possieda la giusta rigidità; altra caratteristica utile del compensato è la possibilità di lavorarlo con facilità dando alla base la forma che più ci aggrada.

Nella seconda parte di questo articolo vedremo quindi come procedere alla realizzazione del mare in polistirene per il nostro diorama navale.

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

  • Ricerche Sponsorizzate