Presepe, come realizzare la tradizione del Natale

Presepe Napoletano - Grotta

Presepe Napoletano Classico – Particolare della Grotta

Presepe, come realizzare la tradizione del Natale. Quando si avvicina il Natale non c’è cosa più bella che ricreare in casa propria l’atmosfera natalizia che vi fa sentire questa festività nell’aria. Tra le cose che maggiormente ci fanno respirare l’aria del Natale ci sono sicuramente il Presepe e l’albero di Natale.

A molti di noi questa tradizione è stata tramandata dai propri nonni o dai propri genitori. Per anni, fin da piccoli, abbiamo guardato o abbiamo aiutato il nonno, il papà o il fratello maggiore  nella realizzazione del Presepe in casa nostra aspettando poi il Natale per posizionare finalmente il bambino Gesù nella grotta e successivamente i re magi dinanzi alla sacra famiglia.

Ma come si costruisce un presepe? Come possiamo realizzarne uno tutto nostro? Vedremo in questo articolo proprio come costruire il Presepe che porterà l’atmosfera natalizia in casa nostra. Innanzitutto dobbiamo individuare il posto dove posizionare il nostro Presepe in modo da poterci regolare per la costruzione in base allo spazio disponibile; prendiamo in considerazione la possibilità di avere uno spazio ridotto, magari nei pressi dell’albero di Natale e regoliamoci di conseguenza per la realizzazione del nostro Presepe. In base alle misure a disposizione possiamo avere un presepe più completo con molte statuine piccole o uno più ridotto con poche statuine più grandi; in questo articolo parleremo di un presepe con statuine da 6mm o meno. Per quanto vogliate essere pignoli è bene tenere presente che una delle particolarità del presepe è la poca considerazione per le misure in scala. Infatti l’arte del Presepe Napoletano si concede spesso una licenza sulle proporzioni tra statuine e paesaggio… ma senza esagerare!Presepe Napoletano Struttura

Innanzitutto dobbiamo avere in mente un quadro generale del lavoro che andremo a realizzare in modo da costruire una solida base per il nostro Presepe; infatti la prima cosa da realizzare è proprio la base, cioè la struttura per il nostro paesaggio presepiale. In genere si realizza una zona pianeggiate abbastanza ampia, che sarà la parte principale del nostro presepe, a cui farà da contorno una serie di pendii come fossero sentieri e strade di montagna; lo sfondo del presepe sarà proprio un paesaggio montano fatto a piattaforme inclinate se così possiamo dire. Per ricreare questa ambientazione la prima cosa da fare e realizzare la struttura del presepe utilizzando una base di legno piano, tipo compensato dello spessore minimo di un centimetro, sul quale applicheremo listelli di legno di vario tipo posizionati in modo da creare una serie di strade e piattaforme inclinate. In questa fase non preoccupatevi dell’estetica ma preoccupatevi della funzionalità e soprattutto della solidità; i pezzi infatti dovranno essere inchiodati se possibile ed incollati in modo che possano essere evitati cedimenti della struttura.

Presepe BaseLaghettoUno degli elementi tradizionali del Presepe è il fiumiciattolo o il laghetto pertanto è consigliabile capire subito cosa si vuole realizzare; per ricreare l’acqua si utilizza spesso un pezzo di carta ripiegato più volte e poi dipinto in modo da sembrare la superfice increspata di un fiumiciattolo. Nel nostro presepe invece realizzeremo un laghetto utilizzando tecniche generalmente utilizzate per i più sofisticati diorami; il nostro laghetto infatti dovrà avere una profondità, anche minima, pertanto disegneremo sulla base di compensato la forma che vogliamo dargli e provvederemo a ritagliarla con un seghetto da traforo. Una volta ricavato il vano desiderato lo richiuderemo solo nella parte inferiore con un foglio di plastica rigido ma di poco spessore; i bordi di congiunzione tra il bordo di compensato tagliato ed il foglio di plastica dovrà essere appositamente richiuso con stucco epossidico o colla in modo da non lasciare fori.

Presepe Napolenato copertura strutturaUna volta ultimata la struttura base del Presepe è necessario ricoprirla in modo da cominciare a darle le sembianze di un paesaggio montano; a tal fine possiamo utilizzare pezzi di sughero grezzo, corteccia secca di albero o carta roccia. La migliore soluzione è quella di utilizzare tutti questi elementi insieme amalgamandoli tra loro; in particolare partiremo con la carta roccia che verrà applicata su tutta la struttura per rivestire le pareti di sfondo, eventuali colonne e la parte posteriore e laterale del nostro presepe. Per applicare la carta roccia taglieremo i pezzi di carta più o meno della forma necessaria per la parte da rivestire dopodiché la stropicceremo in mano come un foglio di carta da gettare per poi applicarla alla struttura con della colla vinilica. Una volta terminata l’applicazione della carta roccia è il momento di rivestire il tutto con sughero grezzo o corteccia applicando i pezzi in modo da coprire soprattutto i bordi e le pareti più esposte; anche in questo caso, per l’applicazione dei pezzi di sughero potremo utilizzare colla vinilica o meglio ancora colla a caldo. In questa fase è bene che i pezzi combacino tra loro il più possibile ma senza essere troppo pignoli; non preoccupatevi di lasciare spazi vuoti tra un pezzo e l’altro poiché tutti gli spazi verranno riempiti con trucioli e polvere di sughero sia grezza che colorata. Infatti la fase successiva prevede proprio il riempimento di tali spazi applicando abbondante colla vinilica sulla quale faremo cadere i trucioli e la polvere di sughero; lo stesso procedimento si userà per rivestire la base piana che sarà la platea del presepe. In questa fase possiamo rivestire anche il fondo e le sponde del nostro laghetto applicando trucioli e polvere di sughero, pezzi di sughero grezzo o piccole pietre che fungeranno da rocce e pietre.

Presepe Napoletano - IlluminazioneNon esiste un presepe senza illuminazione per la quale in genere si utilizzano serie di lampadine tipo pisellino o i più moderni led preferibili alle prime soprattutto per la scarsa emissione di calore; pertanto posizioneremo sulla nostra struttura le lampadine avendo cura di fissarle alla struttura base del presepe in modo da occultare soprattutto i cavi elettrici di collegamento tra le varie lampade. I cavi possono essere fatti passare tra le varie intercapedini e gli spazi vuoi tra i pezzi di sughero fissati all’occorrenza con una goccia di colla a caldo; qualora vogliate ottenere un effetto più realistico i cavi elettrici possono essere coperti con i trucioli di sughero.

A questo punto il lavoro più faticoso è stato ultimato non ci resta che dare al nostro presepe un aspetto il più realistico possibile applicando nei punti giusti ciuffi di muschio essiccato o cespugli sintetici del tipo utilizzati per i plastici ferroviari; in questo modo ricreeremo cespugli e vegetazione selvatica ai bordi dei sentieri, alla base delle colonne di pietra, sulle sponde del laghetto ed ovunque ce ne sia bisogno. Allo stesso modo applicheremo ove meglio crediamo alberi di vario tipo avendo cura di rispettare il più possibile le proporzioni; gli alberi possiamo crearli noi stessi con rametti di legno ricoperti con cespugli sintetici o acquistare già pronti dello stesso tipo utilizzati per i plastici ferroviari. Anche casette e fienili possono essere inseriti nel nostro presepe rispettando le proporzioni per quanto possibile ed eventualmente in corrispondenza di una lampadina da inserire all’interno per illuminarla.

Presepe Laghetto AcquaIl tocco finale per il nostro Presepe è il laghetto. Per la sua realizzazione ricreeremo il fondale, in genere ricoperto di vegetazione, applicando con della colla vinilica ciuffi di erba sintetica medio-fine; a seconda del risultato finale che vogliamo ottenere il fondale potrà essere dipinto o lasciato con i colori donati dall’erba sintetica, dai trucioli di sughero e dai pezzi di sughero grezzo e pietre. L’incavo del laghetto verrà quindi riempito con resina trasparente per diorami che darà l’effetto dell’acqua; con la sua trasparenza, una volta essiccata, la resina darà uno stupefacente effetto acqua trasparente attraverso la quale è possibile vedere il fondo del lago.

Presepe NapoletanoNon ci resta quindi che popolare il nostro presepe con le statuine che più preferiamo avendo cura di rispettare la tradizione del Presepio Napoletano. Ogni statuina potrà essere fissata ove desideriamo posizionarla con colla vinilica o con una goccia di colla a caldo e per mimetizzare bene la basetta di appoggio potremo rivestirla con lo stesso fondo del presepe in trucioli di sughero o polvere di sughero colorata. Non vi resta che attendere la notte di Natale per posizionare il bambino Gesù nella grotta. Buon Natale!

Taggato , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

  • Ricerche Sponsorizzate